Moscato d'Asti DOCG I Vignaioli di Santo Stefano 2017 - Ceretto

Formato: 0.375 lt | Gradazione Alcolica: 5.50%
  • DISPONIBILE
12,90 €
Tasse incluse
Quantità
Ultimi articoli in magazzino

Il Moscato d'Asti di Ceretto I Vignaioli di Santo Stefano nasce da uve 100% Moscato coltivate nei territori di Santo Stefano Belbo e Calosso, ricchi di marne e situati a un’altitudine media di 400 metri sopra il livello del mare. I Vignaioli di Santo Stefano è il nome della tenuta aziendale dove nasce questo dolce nettare, una realtà basata su una conduzione di tipo biologico (in attesa di conversione) che abbraccia pratiche come potature contenute, diradamento dei grappoli, travasi, chiarifiche e filtrazioni minimi. Una curiosità riguarda la bottiglia, concepita dal designer Giacomo Bersanetti con una forma allungata e un’etichetta in cui si staglia un mezza luna in omaggio al grande Cesare Pavese, autore de La luna e i falò, nato proprio a Santo Stefano Belbo.

MOSCATO D'ASTI I VIGNAIOLI DI SANTO STEFANO CERETTO: LA DEGUSTAZIONE

Moscato d'Asti DOCG I Vignaioli di Santo Stefano 2017 di Ceretto si presenta nel calice di un colore giallo paglierino con riflessi dorati vivacizzato da un perlage sottile. Al naso sprigiona fragranti profumi di fiori d’acacia, litchi, frutta a polpa gialla e note erbacee di salvia. Al palato rivela un’aromaticità intensa e ricca di frutto, esaltata da una fresca acidità ben bilanciata alla dolcezza. Vino delle feste per eccellenza, si abbina bene a formaggi erborinati, a torte e crostate a base di frutta e alla pasticceria secca.

Specifiche Prodotto

Tipologia
Spumante
Denominazione
Moscato d'Asti DOCG
Annata
2017
Alcol
5.50%
Nazione
Italia
Regione
Piemonte
Fermentazione e Affinamento
Alcuni mesi in autoclave d'acciaio,
Temperatura di Servizio
6°/8°
Uvaggio
,
Abbinamento
Pasticceria secca, Formaggi,

Griglia di Degustazione di Etilika

Gusto

Dolcezza
Acidità
Sapidità
Mineralità
Tannicità
Corpo
Alcolicità
Persistenza

Profumo

Intensità
Complessità
Aromaticità
Floreale
Speziato
Fruttato
Erbaceo

Generale

Equilibrio
Bevibilità
Longevità

Lo Bevo...

Quando bere Moscato d'Asti DOCG I Vignaioli di Santo Stefano 2017 - Ceretto

... con cosa

Crostata di pesche, Baci di dama

Quando bere Moscato d'Asti DOCG I Vignaioli di Santo Stefano 2017 - Ceretto

... con chi

Occasione speciale

Quando bere Moscato d'Asti DOCG I Vignaioli di Santo Stefano 2017 - Ceretto

... come

Calice Ampio

Quando bere Moscato d'Asti DOCG I Vignaioli di Santo Stefano 2017 - Ceretto

... quando

Fino al 2020

Scheda Cantina

Nome
Ceretto
Posizione
Santo Stefano Belbo (CN),

Storia

Senza dubbio la cantina Ceretto può essere considerata un riferimento dell’enologia piemontese. A ispirare il suo fondatore Riccardo, un legame profondo con le Langhe dove negli anni ’30 venne inaugurata la casa vinicola. Qualche de vai alla cantina ... Vai alla scheda completa della cantina Ceretto

Recensioni

Ti potrebbero piacere anche