Bolgheri Rosso

Qui puoi acquistare i migliori vini Bolgheri Rosso DOC a prezzi scontati. Abbiamo selezionato per te le grandi cantine di Bolgheri per proporti una selezione di assoluta qualità. Troverai Bolgheri Rosso e Bolgheri Superiore in offerta. Vini che hanno fatto la storia del vino italiano e che sono diventati icone mondiali. Acquista qui i migliori vini di Bolgheri.

Filtri attivi

BOLGHERI ROSSO DOC: VINO E I VITIGNI

Il Bolgheri è un vino toscano il cui disciplinare prevede sia la versione in bianco che in rosso con il Bolgheri Rosso DOC e il Bolgheri Superiore. Il rosso viene considerato da molti la versione italiana dei vini di Bordeaux. Proprio perché vengono prodotti con le stesse uve: Cabernet Sauvignon, Merlot, Cabernet Franc, Syrah e Petit Verdot ai quali si aggiunge il Sangiovese. Il rosso esce almeno un anno dopo la vendemmia ed è generalmente un vino fresco, giovane ma che unisce anche corpo e un’interessante complessità. Il Bolgheri Superiore invece deve affinare per almeno un anno in legno ed esce in commercio almeno due anni dopo la vendemmia. Qui ci troviamo di fronte a un vino straordinario adatto a lunghissimi invecchiamenti. Trovi questi vini in vendita online su Etilika.

 

BOLGHERI DOC BIANCO: VINO E VITIGNI

Il Bolgheri Bianco, certamente meno famoso del rosso, viene prodotto principalmente con uve Vermentino, abbinate solitamente anche a Sauvignon e Trebbiano Toscano. Sono vini freschi e agili, affinati in acciaio e da bere giovani.

Molti produttori producono anche il Bolgheri Rosato con discreto successo.

 

LA TOSCANA DEL BOLGHERI DOC

Dove viene prodotto il Bolgheri? La zona di produzione è la parte occidentale della Toscana, precisamente a Castagneto Carducci in provincia di Livorno a pochissimi chilometri dal Mar Tirreno. Fatto strano è che negli anni ‘40 quando questo vino fece la sua comparsa si credeva che il mare rendesse impossibile la coltivazione della vite e invece il segreto del vino Bolgheri Rosso è proprio la vicinanza del mare e le sue brezze, oltre alle Colline che proteggono i vigneti dai freddi venti invernali.

Pur essendo un territorio ristretto ci sono diversi microclimi a Bolgheri: colline, mare e zona di mezzo con terreni molto diversi fra loro, che spaziano da ciottoli ad argille, a sabbie. Questo porta ad avere vini molto diversi fra loro. I vigneti più prestigiosi si trovano ai piedi delle colline.

 

LA STORIA DEL VINO BOLGHERI

Il vino Bolgheri è relativamente giovane. Solamente negli anni ‘40 si inizia a coltivare la vite da queste parti e il merito lo dobbiamo al Conte Mario Incisa della Rocchetta. Nel 1944 ammaliato dai grandi vini bordolesi d’oltralpe, ebbe l’intuizione di iniziare a impiantare vitigni francesi anche in Toscana. Così a Castiglioncello di Bolgheri ad un’altitudine di 400 metri impianta il primo vigneto di Cabernet Sauvignon. 20 anni dopo esce dalle proprie cantine il primo vino Bolgheri Sassicaia con la stessa identica etichetta con cui si vende ancora oggi. Era il 1968. Poi trascorrono altri 24 anni prima che il Bolgheri ottenga la DOC. Durante questi anni anche altri produttori della zona iniziarono a coltivare Cabernet, Merlot e altri vitigni francesi con ottimi risultati. Ad oggi sono solo 41 le cantine che possono fregiarsi di questo nome prestigioso.    

 

BOLGHERI: VINO E ABBINAMENTI

Il vino Bolgheri Superiore DOC rappresenta una delle massime espressioni enologiche italiane e mondiali ed ha rappresentato una vera e propria rivoluzione nel panorama vitivinicolo. Proprio perché da quel momento in poi in tutta Italia si è iniziato a coltivare vitigni internazionali prima quasi inesistenti.

Sono vini complessi, eleganti, strutturati, densi e morbidi al palato. Adatti al lungo invecchiamento ma facili da bere sin da subito. Rispetto al suo cugino Toscano Brunello, che notoriamente da il meglio di sé in età evoluta, il vino Bolgheri Rosso è generalmente più pronto. Si abbina alla perfezione con carni alla griglia, secondi di carne importanti come cacciagione e selvaggina, brasati e carni in umido. Ma anche formaggi molto stagionati e salumi come salame di cinghiale o fegatini. Acquista i migliori vini nella nostra enoteca online.

 

LE CANTINE DI BOLGHERI

Come detto ad oggi sono solo 41 i produttori che sono riusciti ad entrare nel consorzio del vino Bolgheri DOC. Certamente il più famoso è Tenuta San Guido, produttore del Sassicaia e inventore del vino Bolgheri Rosso. Tra i pionieri di questa denominazione c’è anche Michele Satta, uno dei primi consorziati. Altri nomi prestigiosi della zona sono certamente Tenuta dell’Ornellaia; Grattamacco, di proprietà di Colle Massari e Tenuta Argentiera. 

Anche altri grandi nomi del vino italiano non proprio originari di questa zona negli ultimi anni hanno iniziato a produrre vino a Bolgheri, come Gaja e Antinori con la Tenuta Guado al Tasso e il suo famoso Bruciato.